Atti Normativi

Il concetto di ordinamento in dottrina è inteso in due modi profondamente diversi:

  1. secondo la teoria normativa sarebbe un mero insieme di norme disposte secondo un rigido ordine gerarchico facente capo ad una unica norma base fondamentale e astratta, la quale rappresenterebbe l’elemento di coesione del sistema;
  2. secondo la teoria istituzionale è invece un’istituzione reale ed effettiva, composta da un corpo sociale, dalla sua organizzazione gerarchica e da un sistema normativo disciplinante il funzionamento dell’istituzione stessa.

Da un lato, dunque, la teoria normativa monista, che ritiene l’ordinamento giuridico sia uno solo e che si frazioni in tanti ordinamenti particolari tutti facenti capo alla norma base; dall’altro la teoria pluralista, secondo la quale ciascuna istituzione (famiglia, società, Stato, ecc.) è disciplinata da insieme di norme specifiche.

In quest’ultimo contesto è da intercalare la disciplina che regola la vita del Collegio, costituita da un’insieme di norme giuridiche, deontologiche e di regolamenti.